infinite sfumature del silenzio

FEBBRAIO 2019 - La funzione evolutiva del dolore

La visione interiore mi invita a riflettere sulle infinite sfumature del silenzio.

Un silenzio rispettoso che prende le distanze per attendere i tempi dell'altro;
Un silenzio timoroso che non ti fa agire, che ti blocca, che non permette l'errore.
Un silenzio intraprendente che scende in profondità per poi risalire arricchito e desideroso di condividere.
Un silenzio empatico che non fa rumore.
Un silenzio rumoroso disturbato da pensieri, paure, proiezioni.
Un silenzio comunicativo che si pone in ascolto.
In generale vivo questo 'percorso' in attinenza al significato che questa parola racchiude: un viaggio fatto di date di calendario, con un itinerario, con mappe e cartine da studiare, a volte con un po' di traffico, con tante tappe, con tanti compagni che si tengono per mano, oppure si scrivono. Ora il percorso è costellato da salite su un piano sterrato.

Vittoria, dalla Sede della Toscana

  • 0587 733730

  • 320 3264838

  • Via Manzoni 9A, Ponsacco (PI)
Copyright © 2018 Centro Studi Bhaktivedanta - Tutti i diritti sono riservati