L'ARTE DELLA RELAZIONE DI AIUTO
Counseling e Bioenergetica delle Emozioni nell’Ayurveda

Corso di formazione avanzata con pratica di supervisione

Il corso offre una formazione approfondita nella Relazione di Aiuto in senso olistico, conosciuta nella millenaria Scienza Yoga e Ayurveda come sattvavajaya (lett. rendere la mente libera dai condizionamenti, pensieri ed emozioni disturbanti).

Si tratta di un percorso di consapevolezza emozionale, rilassamento e benessere bio-psico-spirituale, attraverso la pratica del Colloquio di Counseling e dei Punti Marma, i 107 centri vitali del corpo energetico.

La motivazione che ci ha ispirato a proporti un Corso Avanzato secondo l’approccio Yoga-Ayurveda è farti accedere a conoscenze uniche nell’ambito del Counseling, collegandoti ad una disciplina di straordinaria importanza: la Bioenergetica Ayurveda.

Imparerai un nuovo metodo di Relazione di Aiuto, chiamato marmasattvavajaya, in cui Ayurveda e Yoga si integrano alle tecniche del Counseling per l’accompagnamento umano ed interiore della persona (sattvavajaya).
Apprenderai pratiche di pranayama (respiro), di pressione di precisi punti vitali del corpo (marma) strettamente collegati alla funzionalità degli organi, dei dosha, dei dhatu e della mente a livello sottile. Secondo la scienza ayurvedica, la pratica dei marma favorisce tutte le forme di sviluppo personale e crescita spirituale, armonizzando il dialogo tra il corpo energetico (manomayakosha) fisico (annamayakosha) e mentale (manomayakosha).


Imparerai ad usare il potere del suono in generale, sino ad arrivare alla pratica dei mantra e alla visualizzazione meditativa guidata.


Scopo di questa formazione è darti strumenti teorici e pratici di relazione di aiuto, maieutica, ispirazione e incoraggiamento, rivitalizzazione del livello energetico-emozionale.
La combinazione di queste discipline facilita la capacità di ritrovare il proprio centro, riscoprire le proprie potenzialità umane e spirituali, conoscere se stessi e gli altri in profondità, sviluppare una consapevolezza intuitiva-interiore (darshana) che collega tutti gli esseri viventi oltre le maschere e i filtri della mente: a questo livello è possibile comunicare nell’autenticità, in maniera non violenta (ahimsa) e con la massima empatia.

PROGRAMMA

4 seminari di formazione a cadenza trimestrale per approfondire: il colloquio, il rilassamento, la consapevolezza corporea, cognitiva, emozionale e spirituale del cliente attraverso conoscenze, metodi e strumenti di comprovata efficacia offerti dalla Scienza Yoga e Ayurveda, riconosciuta patrimonio dell'umanità dall'Unesco.
Il programma pratico prevede: esercizi di condivisioni, simulazioni a coppie, supervisione tramite l’uso di telecamera a doppio obiettivo (per riprendere contemporaneamente cliente e counselor), meditazioni, visualizzazioni, visione e commento di filmati.
Pratiche di meditazione bhakti e respirazione (pranayama).
Chat WA di gruppo specifica per la formazione avanzata.
Esercizi a coppie in aula e da svolgersi autonomamente via skype tra un seminario e l’altro, per mantenere la connessione, stabilire relazioni, esercitarsi. Un docente sarà a disposizione per la supervisione e il coordinamento. Gli esercizi assegnati in un seminario verranno verificati durante il seminario successivo con condivisione in plenaria.
1 WEBINAR mensile per approfondire le tematiche collegate al Counseling.

Le tematiche che potrai approfondire
(con esercitazioni pratiche)

La Bioenergetica dello Yoga. Chakra, marma e prana: tecniche ed esercizi di rivitalizzazione energetica, armonizzazione emozionale e gestione dei conflitti.

Benefici fisiologici della meditazione, elementi di neurofisiologia e psicofisiologia del rilassamento.

Il nuovo modello del counseling bhaktivedanta, ayurvedico, integrato ed “informazionale”: l’interazione mente-corpo nel rapporto counselor-cliente (sblocchi emozionali, gestione ed armonizzazione delle maschere del sé).

Tecniche Yoga di consapevolezza corporea, emotiva e spirituale.

Il corpo e il prana, la dottrina dei dosha e dei kosha.

Applicazioni del pranayama per la gestione della consapevolezza emozionale.

Yoganidra.

◉ Il potere della visualizzazione.

Visualizzazioni guidate per lo sblocco emozionale.

Esercizi di consapevolezza del momento presente: meditazioni guidate anche all’aperto con passeggiate rilassanti nel parco.

Esercitazioni a dinamica attiva per lo sviluppo del darshana, l’intuizione interiore, e l’applicazione di una comunicazione non violenta, oltre i filtri della mente.

    A chi è rivolto il Corso

    Tutti coloro che hanno acquisito un diploma di Counselor, di Insegnante Yoga anche in altre Scuole, che hanno terminato un triennio di formazione e crescita personale, che operano nell’ambito della relazione di aiuto.

    Numero minimo di partecipanti per svolgere ogni seminario: 15

    Le date dei 4 seminari intensivi

    23 e 24 febbraio 2019
    8 e 9 giugno 2019
    5 e 6 ottobre 2019
    30 novembre e 1° dicembre 2019

    Orari
    - sabato dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 15:00 alle 18:30
    - domenica dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:00.

    N.B Il percorso è circolare, per cui è possibile iniziare in qualsiasi momento

    Ogni seminario include

    ✔ Lezioni, slide, appunti essenziali del docente.

    ✔ Assistenza per le esercitazioni tra un seminario e l’altro.

    ✔ 2 pranzi vegetariani e vegani (sabato e domenica) a cura di Cucina per l'Anima.

    ✔ Pernottamento presso il nostro Campus, su prenotazione.

    Puoi iscriverti al corso completo (4 seminari) oppure scegliere di seguire il seminario che più ti interessa

    • 23 - 24 febbraio

      La Relazione di Aiuto come espressione del potenziale intuitivo interiore: Darsahana

      Programma del 23-24 febbraio 2019

      L’intervento di aiuto risulta essere davvero efficace quando appartiene alla sfera del DARSHANA, l'autentica intuizione e connessione empatica con l’altro, oltre la logica razionale e l’emotività.

      Attraverso esercizi pratici vedremo come sviluppare il Dharshana, in quanto molto utile sia per coloro che desiderano operare nell’ambito della relazione di aiuto senza essere coinvolti emotivamente, sia per chi desidera migliorare la qualità delle proprie relazioni.

      Quando si raggiunge il piano del DARSHANA sussiste connessione, condivisione, partecipazione, senso di appartenenza all’unicità dell’esperienza: si tratta dunque di un fenomeno inclusivo e non divisivo.

      A questo livello è possibile sperimentare la forma più alta di comunicazione, in quanto i filtri della mente cessano di operare, oltre stigmatizzazione, conflitto e giudizio etichettante.

      I benefici sono straordinariamente efficaci e utili in ogni contesto relazionale: famigliare, affettivo, lavorativo.

      In particolare tratteremo i seguenti argomenti:
      • introduzione al darshana: la visione intuitiva per sperimentare la vera empatia
      • il nuovo modello del counseling bhaktivedanta, ayurvedico, integrato ed “informazionale”: l’interazione mente-corpo nel rapporto counselor-cliente (sblocchi emozionali, gestione ed armonizzazione delle maschere del sé, consapevolezza emotiva)
      • tecniche yoga di consapevolezza corporea, emotiva e spirituale
      • tecniche avanzate di pranayama per la gestione
      • dell’emotivita’ e della consapevolezza dl sé
      • il potere della visualizzazione
      • visualizzazioni guidate di consapevolezza emozionale
      • esercizi di comunicazione intuitiva
      • esercitazioni a dinamica attiva per lo sviluppo del darshana, l’intuizione interiore, per l’applicazione di una comunicazione non violenta, oltre i filtri della mente
      • esercizi di meditazione sulla compassione verso se stessi e verso tutti gli esseri viventi




    • 8 - 9 giugno

      La Relazione di Aiuto secondo l’approccio della Bioenergetica Ayurveda: introduzione a marmasattvavajaya

      Programma del 8-9 giugno 2019

      Prenderemo in considerazione il concetto di emozione nel suo senso più ampio e vedremo come le emozioni vengono menzionate all'interno dei testi sapienziali che costituiscono il fondamento teorico e filosofico dello Yoga e dell'Ayurveda

      Assoceremo tali insegnamenti agli aspetti pratici dell'Ayurveda, con particolare riferimento alla pratica della stimolazione dei punti marma collegati alle emozioni più importanti e alle tecniche di colloquio di counseling.

      Potrai apprendere l'essenza dello sviluppo della relazione di aiuto all'interno del modello Yoga-Ayurveda, che include:
      - stimolazione dei punti energetici,
      - tecniche di domande e ascolto attivo,
      - pratica di gestione del respiro,
      - pratica di visualizzazioni meditative e di recitazione di mantra potenzianti.

      In questo modo potrai eseguire un vero esercizio olistico su te stesso, coinvolgendo i piani cognitivo, emotivo, meta-cognitivo, meta-emotivo e soprattutto esistenziale-spirituale.

      Il programma pratico prevede :
      - pratica di supervisione di colloqui di counseling,
      - metodologie a dinamica attiva con uso di giochi di ruolo,
      - teatro di improvvisazione,
      - meditazioni guidate,
      - ascolto di mantra,
      - visione e condivisione di video.




    • 5 - 6 ottobre

      Emozioni e punti Marma: guida alla consapevolezza corporea ed emozionale
    • 30 novembre - 1 dicembre

      Marmasattvavajaya: applicazione pratica dell’approccio al Counseling Ayurveda per il benessere fisico, emotivo e spirituale

    I docenti

    Lo staff docenti

    I Docenti del percorso di formazione in Counseling Avanzato del Centro Studi Bhaktivedanta sono qualificati secondo i canoni di formazione attualmente vigenti e regolati dalle Associazione di categoria competenti a livello Italiano ed Internazionale, in particolare dall’Associazione dei Counselor Professionisti e dalla NBCC.


    Marco Ferrini, Fondatore e Presidente del Centro Studi Bhaktivedanta e della Scuola di Counseling; Counselor e docente.




    Dr. Andrea Boni, Ph.D. Direttore della Scuola; Counselor e docente.




    Dott.ssa Manola Farabollini Counselor e docente.




    Dott.ssa Daniela Scuderi, Counselor e docente.




    Daniele Tozzi, Counselor e docente.




    Dott.ssa Tania Zakharova, Counselor e docente.




    Fabio Manfredi, Counselor e docente.




    Luciano Besi, Counselor e docente.




    Fabio Pitti, Insegnante di Yoga, Counselor e docente.




    Mariarosa Lonzar, Tutor




    Valentina Cevenini, Tutor




    Paola Pruni, Tutor





    Vieni da lontano? Non ti preoccupare, ti ospitiamo noi

    Durante il Corso puoi soggiornare presso il nostro Shanti Ashrama.
    I posti sono limitati, è necessaria la prenotazione.

    Via Manzoni 9/A,
    Ponsacco (PI)

    Come Raggiungerci

    In auto
    • da Firenze: prendere la SGC Fi-Pi-Li in direzione Pisa ed uscire a Pontedera e seguire indicazioni per Ponsacco
    • da Roma e da Bologna: Autostrada A1 a Firenze, poi uscita Firenze Scandicci, prendere la SGC Fi-Pi-Li in direzione Pisa ed uscire a Pontedera
    • da Genova: Autostrada A12 Genova-Rosignano, uscita Pisa Centro, prendere la SGC Fi-Pi-Li in direzione Firenze ed uscire a Ponsacco


    In treno
    Prendere coincidenza dalle stazioni di Pisa o Firenze, fare scalo alla stazione di Pontedera Casciana Terme, poi autobus o taxi per Ponsacco Tel. 050 917316 – Call Center 89.20.21 Sito Web Trenitalia: www.trenitalia.com

    In aereo
    Aeroporto Galileo Galilei Tel. 050-849111 - Fax 050-849216 prendere la SGC Fi-Pi-Li in direzione Pisa ed uscire a Ponsacco E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Sito Web: www.pisa-airport.com


    Testimonianze

    Alessandra Corà

    Dopo questa straordinaria esperienza formativa mi percepisco molto cresciuta sia come essere umano, sia come counselor: ho maturato molte nuove competenze e ho consolidato quelle già acquisite. Sono stati importanti i tanti lavori di supervisione svolti e gli esercizi pratici effettuati. Abbiamo osservato e condiviso le nostre esperienze lavorative, i dubbi, le gioie, le difficoltà, perché è nella condivisione e nel mettersi in gioco che possiamo trasformarci, per entrare più adeguatamente in quel processo meta-cognitivo che permette di essere presenti ed empatici con il cliente e allo stesso tempo osservatori di ciò che succede in noi. Come la stagionalità di un melo a marzo abbiamo messo i germogli che sono splendidamente fioriti e son diventati frutti, che nell’autunno si son fatti raccogliere. Sono fermamente convinta che non possiamo fare a meno di questo percorso, specialmente in questo momento così delicato, dove il counseling vuole essere riconosciuto per la bellissima professione che è: incontro umano, relazionale ed empatico. Diventa quindi indispensabile formare professionisti per un counseling d’eccellenza e questa formazione avanzata costituisce una straordinaria opportunità di sviluppo in tal senso.

    Daniela Gironi

    Gli incontri di formazione avanzata in counseling del Centro Studi Bhaktivedanta, sono stati pensati e strutturati per smontare e analizzare argomenti già affrontati durante la formazione triennale. L'obiettivo è quello di consentire una più ampia consapevolezza di ciò che accade al nostro interno attraverso una focalizzazione delle dinamiche distorte che caratterizzano il nostro agire inconsapevole e trasformarlo in creazione consapevole.

    Paola de Paolis Foglietta

    Il counseling è un’arte.
    Un’arte complessa che prevede l’acquisizione di diversi principi e molta conoscenza, intesa come conoscenza profonda di sé e dell’animo umano. Oltretutto si ha bisogno di un fattore “x”, come l’artista non ha bisogno solo dell’accademia di belle arti, ma deve avere la “mano”.A proposito di arte, nell’ultimo seminario di marzo abbiamo apprezzato una frase particolare del poeta Rumi. Direi un Rumi picassiano e surrealista. Nello specifico afferma che dobbiamo avere “gli occhi al posto delle orecchie”. Questo per sottolineare come l’ascolto debba essere puntuale, attivo, empatico. L’ascolto guarda dentro.

    Stefano Albertin

    Credo sia questo che viene chiesto a noi futuri counselor. Direzionare lo sguardo verso Bhakti e Vedanta, portare unità nella relazione con il cliente, rendere eterno il momento del colloquio attraverso l’accoglimento dell’altrui interiorità, deporre dei fiori là dove emergono i suoi bisogni ed emozioni con l’amorevolezza della nostra presenza empatica. Rendere qualsiasi piccolo gesto, qualsiasi rimando riformulato importante, in quanto chi domani potrebbe sedersi di fronte a noi è importante. Ripulire delicatamente con uno straccio attraverso la formulazione di domande appropriate e chiarificando gli strati di polvere, consolidati da maschere, difese e schemi mentali che coprono il nostro vero sé. Infine essere dei Fenarete verso sé stessi per poi diventare levatrici di anime verso gli altri.

    Nicola Baroni

    Con parole mie, derivanti dagli insegnamenti e dalle riflessioni di Marco Ferrini e Andrea Boni, tanto più aumenta il nostro livello coscienziale, tanto più possiamo vivere la realtà da una prospettiva di livello più elevato e realizzare se quella che riteniamo essere la nostra libertà sia effettivamente evolutiva e tale da non intaccare la libertà del prossimo…tanto più entriamo in empatia con noi stessi, tanto più ci innalziamo, il panorama si allarga e, in definitiva, maturiamo una visione sempre più reale di cosa è evolutivo e cosa non è evolutivo, cosa è verità da cosa è illusione e ci attrezziamo gradualmente della consapevolezza necessaria per comportarci coerentemente al nostro Se', in funzione, appunto, di tempo, luogo e circostanza.Ecco perché considero una grande opportunità avere iniziato tale percorso di autoconsapevolezza con il CSB e ringrazio fin d'ora i compagni di viaggio che ho incontrato e che incontrerò per il loro coraggio di mettersi realmente in gioco.

    Lucia De Filippi

    Per quello che è la mia esperienza di questo ultimo anno (il primo è stato un preparare il terreno e depositare i semi del raccolto), che è il secondo, il percorso di Counseling è in primo luogo un viaggio che si inizia per la riscoperta di Sé. E’ quasi uno stile di vita.
    Lo vedo successivamente come uno strumento, per mettere la propria esperienza evolutiva e trasformativa, al servizio e beneficio di altri.
    Tappa fondamentale: scoprire il mondo delle emozioni. Un Counselor per essere un buon accompagnatore deve essere prima di tutto un esempio, aver realizzato le cose che ha transitato dentro se stesso, devono essere parte del proprio bagaglio emotivo.
    Perché ci sono anche emozioni belle ricordiamolo, quelle belle che accendono i motori delle spinte evolutive, quelle che fanno da carburante alla crescita spirituale, quelle che guariscono il corpo e la mente.

    MARCO FERRINI

    Il Corso è basato sugli insegnamenti di Marco Ferrini, Fondatore e Presidente del Centro Studi Bhaktivedanta e Direttore dell'Accademia di Scienze Tradizionali dell'India. Autore, filosofo e guida spirituale, dal 1976 si dedica allo studio e all'insegnamento della psicologia, filosofia, scienza e spiritualità della tradizione Yoga e Bhakti nel contesto del sapere millenario dei Veda, riconosciuto dall’Unesco patrimonio dell’umanità.

    Marco Ferrini

    Fondatore e Presidente del Centro Studi Bhaktivedanta e Direttore dell’Accademia di Scienze Tradizionali dell’India

    Dal 1976 si dedica allo studio e all'insegnamento della psicologia, filosofia, scienza e spiritualità della tradizione Yoga e Bhakti nel contesto del sapere millenario dei Veda, riconosciuto dall’Unesco patrimonio dell’umanità. Autore, filosofo e guida spirituale, ha tenuto oltre 3000 incontri, seminari ed eventi formativi.

    Nel 1996 ha fondato il Centro Studi Bhaktivedanta, Associazione culturale non profit riconosciuta, dedicata alla divulgazione delle scienze dello Yoga.

    Dal 1996 al 2001, per cinque anni accademici consecutivi, ha svolto corsi presso la Cattedra di Filosofia delle Religioni dell’Università di Siena, Facoltà di Lettere e Filosofia, validi per l’aggiornamento di docenti di ogni ordine e grado, riconosciuti dal Provveditorato agli Studi di Siena.

    Ha tenuto inoltre lezioni su incarico dell’Università di Milano (Facoltà di Scienze Politiche), dell’Università degli Studi di Pisa (Dipartimento di Storia Moderna e Centro di Bioetica) e dell’Università La Sapienza di Roma (Dipartimento di Studi Orientali). In alcuni dei principali ospedali italiani, ha tenuto oltre trenta eventi formativi E.C.M. (Educazione Continua in Medicina) accreditati dal Ministero della Salute per l’aggiornamento di psicologi, medici, infermieri e del personale sanitario in genere. E' autore di saggi, libri e di una vasta produzione di audio-video per la riscoperta e valorizzazione delle risorse interiori e per lo sviluppo di una più intima conoscenza e consapevolezza di se stessi.

    Con la sua opera, ripropone in chiave attuale il pensiero spirituale indovedico nel dialogo tra Oriente e Occidente, tra contemporaneità e tradizione. È Adjunct Professor della Dev Sanskriti University di Haridwar (India) ed è membro del comitato editoriale della rivista internazionale di Scienze Interdisciplinari edita da questa Università. Nel 2008 l’Accademia della Torre gli ha conferito il Premio culturale nazionale "Torre d'Argento", riconoscendone l'eccellenza nel campo dell'arte, della filosofia e psicologia orientale.

    Nel 2012 Marco Ferrini è stato insignito dalla Dev Sanskriti University del titolo accademico Honoris Causa di Ph.D. Doctor in Philosophy. Il Presidente dell’India e il Rettore dell’Università hanno congiuntamente consegnato la medaglia d’oro e l’attestato onorifico a Marco Ferrini. La motivazione del titolo riportata sull’attestato di Ph.D:

    "E’ stato conferito a Marco Ferrini il titolo di Doctor in Philosophy in riconoscimento del suo contributo alla divulgazione nel mondo della conoscenza vedica e per essere lui stesso fulgido esempio di vita nobile e coerente, interamente dedicata, senza altri scopi, all’autentico spirito dei Veda per il miglioramento e il benessere dell’umanità".

    Telefono: 0587 733730
    Fax: 0587 739898
    Mobile: 320 3264838
    Copyright © 2018 Centro Studi Bhaktivedanta - Tutti i diritti sono riservati