La relazione di aiuto come espressione del potenziale intuitivo interiore: DARSHANA

FORMAZIONE AVANZATA
23-24 febbraio 2019

Basato sugli Insegnamenti e sulle Opere di Marco Ferrini
Docente: Andrea Boni

Questo seminario di Febbraio è il primo dei 4 che si svolgeranno nel 2019 all’interno del contenitore: "Marmasattvavajaya, l’arte della relazione di aiuto attraverso la pratica del counseling e della bioenergetica Ayurveda - La bioenergetica delle emozioni nell’Ayurveda”.

La relazione di aiuto si esplica attraverso una connessione di empatia che avviene tra l’operatore ed il cliente. Tale connessione non ha una dinamica che appartiene alla logica o alla razionalità, e neanche all’emotività in quanto tale. L’empatia trascende la razionalità e l’emotività perché ha una natura trascendente. Per questo motivo l’intervento di aiuto è davvero efficace quando appartiene alla sfera dell’intuizione, del DARSHANA. La scienza dello Yoga spiega come sviluppare il DARSHANA e questi principi non sono utili soltanto per coloro che desiderano operare nell’ambito della relazione di aiuto senza essere coinvolti emotivamente, ma anche per tutti coloro che desiderano migliorare la qualità delle proprie relazioni. Quando si raggiunge il piano del DARSHANA sussiste connessione, partecipazione, senso si appartenenza all’unicità dell’esperienza, è quindi un fenomeno inclusivo e non divisivo. A questo livello è possibile sperimentare la forma più alta di comunicazione, in quanto i filtri della mente cessano di operare; i benefici sono straordinariamente efficaci e utili in ogni contesto relazionale: famigliare, affettivo, lavorativo.

In questo seminario vedremo come sviluppare il DARSHANA attraverso esercizi di laboratorio che trascendono il piano logico-razionale, e che si pongono proprio sul piano dei valori più alti dell’essere umano, laddove non sussistono la stigmatizzazione, il confronto, il giudizio etichettante, ma appunto condivisione e desiderio di co-partecipazione. In particolare tratteremo i seguenti argomenti:

- introduzione al darshana: la visione intuitiva per sperimentare la vera empatia
- il nuovo modello del counseling bhaktivedanta, ayurvedico, integrato ed “informazionale”: l’interazione mente-corpo nel rapporto counselor-cliente (sblocchi emozionali, gestione ed armonizzazione delle maschere del sé, consapevolezza emotiva)
- tecniche yoga di consapevolezza corporea, emotiva e spirituale
- tecniche avanzate di pranayama per la gestione dell’emotivita’ e della consapevolezza dl sé
- il potere della visualizzazione
- visualizzazioni guidate di consapevolezza emozionale
- esercizi di comunicazione intuitiva
- esercitazioni a dinamica attiva per lo sviluppo del darshana, l’intuizione interiore, per l’applicazione di una comunicazione non violenta, oltre i filtri della mente
- esercizi di meditazione sulla compassione verso se stessi e verso tutti gli esseri viventi

  • 0587 733730

  • 320 3264838

  • Via Manzoni 9A, Ponsacco (PI)
Copyright © 2018 Centro Studi Bhaktivedanta - Tutti i diritti sono riservati